L’Associazione

Tappami, come suggerisce il nome, è prima di tutto un’organizzazione che si occupa di tappare le buche. Nello specifico, si tratta di un’associazione no-profit nata nel 2015 dall’idea di Cristiano Davoli che, puntando sulla cittadinanza attiva, cerca di dare un contributo a una situazione emergenziale che è quella delle strade dissestate di Roma.

Da decenni ormai, la Capitale vive questa problematica che, giorno dopo giorno, si sta avvicinando a livelli patologici di pari passo con l’aumentare del disinteresse della municipalità nei confronti di questa triste situazione.

La condizione del manto stradale romano, infatti, è causa ogni giorno di disagi dovuti al rallentamento obbligato del traffico, di incidenti più o meno gravi e di danni ai mezzi pubblici e privati. L’incuria delle strade, inoltre, trasmette a tutte le persone che vivono quotidianamente la città un senso di profondo degrado e sciatteria.

Valorizzando la buona volontà di quei cittadini che vogliono dare una mano, l’Associazione ha deciso di intervenire direttamente su questa specifica criticità.

Tappami, infatti, coordina squadre di volontari formati e assicurati che possono intervenire nei casi di emergenza per quanto riguarda il pronto intervento sulle buche stradali.

Un’iniziativa autofinanziata che, implicitamente, porta con sé un messaggio all’Amministrazione comunale: accelerare gli interventi di manutenzione. Infatti, se tappare le buche è l’attività principale dell’Associazione, quest’ultima cerca anche di diffondere sul territorio un modello di volontariato civico e di implementarlo. L’obiettivo principale è quello di intervenire in modo organizzato e legittimo in collaborazione con il Comune di Roma.
A dimostrazione della validità del progetto, dopo tanto impegno profuso, l’Associazione ha ricevuto l’apprezzamento di gran parte della cittadinanza e l’attenzione dei principali media nazionali e internazionali, come la tv tedesca ZDF e il quotidiano americano The New York Times.

Oggi, Tappami è un modello di intervento da replicare oltre i confini di Roma, tant’è che, recentemente, anche per le strade di Siracusa e Civitavecchia, volontari muniti di badile e senso civico vanno a caccia di buche da tappare. E questo è solo l’inizio…

Numeri

0
€ PER LE CASSE DEI COMUNI
0
ANNI DI ATTIVITÀ
0
KM PERCORSI
0
VOLONTARI
0
TONNELLATE DI ASFALTO FREDDO
0
BUCHE TAPPATE

E SIAMO SOLO ALL’INIZIO….